Abbattuti 1000 alberi nella Pineta Frasca di Civitavecchia

Abbattuti 1000 alberi nella Pineta Frasca di Civitavecchia

Pini abbattuti selvaggiamente, la Pineta Frasca, stamane, era un deserto di tronchi e terriccio.
Più di mille pini “uccisi”. 
Una vera e propria strage ambientalista.

Cesare Caiazza, segretario generale della Cgil di Civitavecchia e Eugenio Stanziale, segretario della Cgil di Roma e del Lazio hanno inviato una lettera all’assessore regionale all’Ambiente Marco Mattei: “È stato devastato l’ultimo polmone verde di una città già compromessa dalla centrale a carbone e dal porto”.
La strage di pini alla Frasca è incredibile e vergognosa e chi ha sbagliato deve pagare – dichiara il capogruppo dei Verdi alla Regione Angelo Bonelli, che ha presentato una denuncia alla procura della Repubblica – Mai era accaduto in Italia che in un giorno un’intera pineta fosse abbattuta“. Il procuratore capo di Civitavecchia Gianfranco Amendola ha già aperto un’inchiesta.

Condividi questo post