Acqua, tutti i pozzi in regola entro il 31 dicembre

Acqua, tutti i pozzi in regola entro il 31 dicembre

Grazie agli interventi effettuati anche al pozzo La Villa l’arsenico sarà sotto i 10 microgrammi per litro

Tutti i pozzi di Genzano abbondantemente sotto i 10 microgrammi per litro, questo l’obiettivo annunciato, e raggiunto, dall’Amministrazione comunale che assicura: “Entro il 31 dicembre ci sarà il totale rientro dei livelli di arsenico nei limiti del Decreto legislativo 31/01, che recepisce la direttiva europea relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano. In realtà – afferma il Sindaco di Genzano Flavio Gabbarini già da diversi mesi, grazie ad una serie di interventi concordati con il gestore idrico, la quasi totalità dei pozzi rientra in questi parametri ad eccezione del pozzo in località La Villa, l’unico a registrare una concentrazione di arsenico superiore ai 10 microgrammi per litro”.

Nel corso di questi mesi, infatti, sono stati realizzati gli impianti di potabilizzazione a servizio dei pozzi Palaggi, Don Sturzo, Achille Grandi e Firenze, e sono stati dismessi il pozzo Orto Botanico e il pozzo Le Piagge 2, qualitativamente critici. A breve verrà poi attivato l’impianto di sollevamento, già realizzato, per l’impiego del flusso idrico proveniente dall’acquedotto del Simbrivio ed è in fase di realizzazione l’impianto per la rimozione dell’arsenico presso i pozzi La Villa. “I valori dell’arsenico, come ci ha assicurato Acea, dovranno stabilizzarsi abbondantemente sotto i 10 microgrammi/litro, cosa che già avviene nella maggior parte dei nostri pozzi, in modo tale che se anche in determinati periodi dovesse registrarsi un lieve aumento della concentrazione le famiglie genzanesi potranno stare tranquille e continuare con il normale approvvigionamento idrico, certe che mai si supereranno i valori stabiliti dalla legge”.

“Sin dall’inizio del nostro mandato abbiamo preso a cuore questo tema e messo in atto tutte le iniziative possibili per risolvere il problema arsenico. Il nostro dialogo con Acea – conclude Gabbarini – continuerà in questa direzione, per far in modo che, risolto questo, vengano portati a termine una serie di interventi che riteniamo necessari per la nostra città: la messa in funzione del depuratore dei Landi, per il quale il gestore si è impegnato ad intervenire, e la risoluzione delle problematiche connesse alle molteplici interruzioni di flusso che, soprattutto nel periodo estivo, rendono difficile a molti genzanesi la quotidiana gestione familiare”.

Condividi questo post