Una raffica di proiettili, un’esecuzione in piena regola consumata ieri sera, poco dopo le 20 in via di Rocca Cencia, alla Borghesiana.
La vittima è una guardia giurata, 37 anni, incensurato. È stato ucciso sotto gli occhi della sua compagna, diventata ora la super testimone. Il corpo dell’uomo è stato trovato accanto alla sua auto, una Volksvagen ferma sul piazzale poco lontano dal deposito dell’Ama, secondo gli investigatori la guardia giurata doveva incontrare i killer. La vittima conosceva i suoi assassini (o l’assassino), aveva un appuntamento ed è sceso dall’auto per parlare con loro, quando si è accorto della trappola di morte ha tentato la fuga, ma è stato crivellato dai proiettili. I carabinieri hanno ascoltato per ore la sua compagna e recuperato i bossoli finiti sotto le altre macchine parcheggiate per ricostruire con esattezza la dinamica di questo omicidio che per ora non ha ancora una spiegazione.

I carabinieri del Nucleo operativo di Frascati che indagano sull’agguato di Rocca Cencia stanno verificando se le telecamere della zona abbiano ripreso delle immagini utili all’inchiesta.