Apertura sottopasso di Palazzo Matteotti

Apertura sottopasso di Palazzo Matteotti

E’ la prima opera portata a compimento inserita all’interno del progetto «P.L.U.S.» finanziato dalla Regione Lazio con l’ausilio di fondi europei il Sottopasso di Palazzo Matteotti che oggi, 20 dicembre, è stato reso di nuovo disponibile all’attraversamento pedonale dopo essere stato oggetto di una accurata opera di riqualificazione che ne ha rivisitato l’assetto dal punto di vista strutturale e funzionale.

Ammessa a far parte del Piano di sviluppo urbano e locale del Por Fesr Lazio 2007/2013, Nuovo Asse V, la proposta progettuale di recupero su spazi ed edifici del centro storico presentata dal Comune di Marino, ha ottenuto dalla Regione Lazio un credito finanziario di quasi sei milioni di euro.

All’interno del Sottopasso che collega via Garibaldi e il parcheggio seminterrato di piazzale degli Eroi con corso Trieste, aperto dalla mattina alla sera e videosorvegliato, è stato allestito l’Info Point della Città di Marino, struttura gestita dal Consorzio Operatori Enogastronomici Marino «C.O.E.M.» presieduto da Stefano Armati.

«Aperto sette giorni su sette dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, con una maggiore disponibilità nei mesi estivi – ha detto Armati il punto informativo vedrà la presenza di personale qualificato che fornirà informazioni sul territorio quali eventi in programma, mostre e orari dei musei con notizie in merito alle iniziative dell’Amministrazione e del Centro Commerciale Naturale».

All’interno del Sottopasso, nel cui tratto iniziale è stata allestita una vetrina espositiva di prodotti marinesi, è presente anche l’accesso al percorso della Marino sotterranea presto avviato.

«Oggi – ha dichiarato l’assessore alle Attività produttive Giuseppe Bartolozzi, diamo il via ad un percorso nuovo che vedrà Marino centro interessata da una serie di opere di riqualificazione inserite all’interno di un ambizioso e articolato programma realizzato grazie all’impegno del sindaco Palozzi e all’attenzione della Regione Lazio verso il territorio. Il nostro grazie – ha aggiunto – agli uffici comunali, alla dirigente del settore Attività produttive Ludovica Iarussi, a quello del settore progettazioni Stefano Petrini, al direttore dei lavori Luca Palmisano e al funzionario del comparto culturale Sandro Capuani che, con la loro preziosa collaborazione professionale, nel contesto di una proceduralità molto complessa, hanno permesso di tradurre in progetto di fattibile e di qualità le intenzioni dell’Amministrazione».

«Quella inaugurata oggi – ha sottolineato il sindaco Adriano Palozzi è solo una piccola parte dell’ampio programma di sviluppo che questa Amministrazione sta portando avanti grazie al finanziamento della Regione Lazio, che ringrazio ancora per l’attenzione al territorio. Un’opera piccola ma altamente significativa per la collettività – ha aggiunto – grazie alla sua funzione di collegamento diretto con il parcheggio di piazzale degli Eroi, altra struttura fondamentale predisposta dall’Amministrazione al centro della città che inizia a produrre in maniera tangibile i risultati sperati in termini di afflusso. In un momento di crisi come questo, in cui anche le pubbliche amministrazioni soffrono per la mancanza di risorse – ha sottolineato il primo cittadino – ricevere un finanziamento così rilevante dalla Comunità Europea è un risultato eccellente per la nostra città. Un obiettivo raggiunto dalla nostra Amministrazione che saprà tradursi in indotto economico grazie alle ricadute positive dal punto di vista turistico, ambientale, culturale e imprenditoriale. Per una città come Marino che continua nel suo percorso di riqualificazione strutturale. Un segno che dimostra come – ha concluso – grazie all’impegno si possano realizzare fatti concreti anche in momenti di grande difficoltà come quello che il nostro Paese sta vivendo».

Condividi questo post