Arrestati cinque filippini per lo stupro ai danni di una 17enne

Arrestati cinque filippini per lo stupro ai danni di una 17enne

Un gruppo di adolescenti romani sono stati aggrediti da alcuni giovani filippini, che dopo averli picchiati e rapinati hanno portato via una ragazza di 17 anni e l’hanno violentata a turno.

Questo terribile episodio di violenza sessuale è accaduto il 30 aprile scorso nel parco della Pineta Sacchetti, a Roma.
La vicenda e’ emersa solo oggi, quando la squadra mobile ha fermato cinque filippini tra i 19 e i 21 anni con l’accusa di essere gli autori della rapina degenerata in stupro di gruppo. I giovani immigrati avrebbero bevuto e fumato hashish prima di aggredire i ragazzini.
Alla giovane vittima e’ arrivata la solidarieta’ del sindaco Gianni Alemanno che ha annunciato la costituzione di parte civile di Roma Capitale.

Non e’ stato facile arrivare a individuare i presunti responsabili della violenza sessuale, dato che non c’era alcun legame tra gli aggressori e le vittime, sottolineano gli investigatori della squadra mobile. Le indagini hanno portato all’identificazione del primo dei cinque aggressori, un 21/enne di origini filippine. E’ stato proprio lui a crollare davanti alle domande degli agenti, fornendo tutti gli elementi utili alla ricostruzione dell’episodio e all’ identificazione dei quattro complici.

Condividi questo post