Arresti per evasione fiscale, il numero sale a 45

Arresti per evasione fiscale, il numero sale a 45

Imprenditori e professionisti in genere non hanno scampo se in questi anni hanno evaso milioni di euro.
La Procura di Roma ha ottenuto 45 ordinanze di custodia cautelare.
Tra i nomi portati in auge, il presidente della Confcommercio Cesare Pambianchi.

L’indagine, dei Pm Loy,Ciardi e Calabretta, riguarda un meccanismo di evasione fiscale attuato attraverso il trasferimento all’estero, di società in stato prefallimentare.
Sono contestati: l’associazione a delinquere, la bancarotta fraudolenta, il riciclaggio, reati fiscali, emissione di fatture false e appropriazione indebita.

L’inchiesta della guardia di finanza e della Procura di Roma riguarda in toto circa cento persone tra cui anche bancari, avvocati, notai e appartenenti ai gruppi Conad e Centrapol.
È stato inoltre disposto il sequestro di beni e valori per oltre 80 milioni di euro.

Condividi questo post