ARTISTI SUL PALCO CONTRO IL TUMORE

ARTISTI SUL PALCO CONTRO IL TUMORE

Ron, Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Banda Musicale della Polizia di Stato insieme lunedì 17 novembre per sostenere la ricerca contro il tumore. I proventi della serata, organizzata all’Auditorium di Roma dall’Associazione Amici del Campus Bio-Medico, serviranno a finanziare l’acquisto di un microscopio confocale per il Polo di Ricerca in Biomedicina e Bioingegneria dell’Università Campus Bio-Medico di Roma. Uno strumento fondamentale per osservare l’infinitamente piccolo nella battaglia tra cellule tumorali e sistema immunitario. Medaglia della Presidenza della Repubblica come segno di apprezzamento per l’iniziativa. Conduce la serata Daniela Poggi

Laddove si combatte la battaglia tra proliferazione di cellule tumorali e sistemi difensivi dell’organismo, in una dimensione infinitamente piccola di millesimi di millimetro, gli occhi del ricercatore possono arrivare solo con l’aiuto di tecnologie sofisticate, costose, che chiamano all’appello l’impegno e la generosità di tutti. È un gioco di squadra che non coinvolge solo gli scienziati e al quale hanno deciso di partecipare Ron, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e la Banda Musicale della Polizia di Stato. Un concerto a sostegno della ricerca contro i tumori, che l’Associazione Amici del Campus Bio-Medico ha organizzato all’Auditorium di Roma il prossimo 17 novembre, alle ore 21.00. All’evento è stata assegnata dalla Presidenza della Repubblica una medaglia come segno di apprezzamento.

Tutti i proventi della serata saranno destinati a contribuire all’acquisto di un microscopio confocale, da destinare ai laboratori del Polo di Ricerca Avanzato in Biomedicina e Bioingegneria dell’Università Campus Bio-Medico di Roma. “Grazie a questo strumento – spiega la Professoressa Marcella Trombetta, Responsabile del Laboratorio di Ingegneria Tissutale del Campus Bio–Medico – sarà possibile osservare l’incontro tra ogni singola cellula di un tumore con quella del sistema immunitario, il macrofago. È come assistere a una battaglia nel mondo dell’infinitamente piccolo, per capire come esattamente accada che i macrofagi improvvisamente tradiscono il nostro organismo e, invece di difenderlo, passano a collaborare con le cellule maligne”.

I biglietti della serata sono acquistabili presso l’Auditorium di Roma e gli esercizi commerciali con servizi Lottomatica.

“L’Università Campus Bio-Medico di Roma – ha dichiarato il Presidente dell’Ateneo, Felice Barela – è impegnata in prima persona con proprie risorse nel progetto, ma l’aiuto che viene da iniziative come questa è fondamentale per permettere ai nostri ricercatori di avanzare nello studio dei tumori. Anche la musica è una scienza ed è bello vedere che saperi così diversi possono collaborare al medesimo progetto. Ringrazio tutti gli artisti che hanno accettato di sostenerci e tutte le persone che, partecipando alla serata, permetteranno di raggiungere l’obiettivo”.

Condividi questo post