Aumento dell’acqua

Aumento dell’acqua

Rincari dell’acqua.
Aumento del 200%.
Bollette di 300 euro che mettono in ginocchio le famiglie.
Una vera e propria esagerazione.

Stando agli ultimi dati pubblicati da Cittadinanza attiva, nel Lazio si registrano incrementi in bolletta che superano la media nazionale: +11,9% contro il 6,7%.
Il consumo è riferito ad una famiglia composta da tre persone, che si accontenta solo di 192 metri cubi l’anno.
Le città più “rincarate”:
Frosinone con 280 euro,
-Viterbo con 271 euro,
Latina con 262 euro,
Roma con 207 euro.

Manifestazioni e feste sono previste a cura di tutti i movimenti civici per l’appello estremo al voto, così da non vanificare la mobilitazione. Anche i religiosi, i missionari, suore e preti di ogni ordine e grado vengono richiamati all’impegno.
È stato lo stesso Papa Benedetto XVI ad affermare nella sua enciclica che l’acqua è un diritto universale di tutti gli esseri umani:
«L’acqua, per la sua stessa natura, non può essere trattata come una mera merce tra le altre e il suo uso deve essere razionale e solidale’. E allora venite con i vostri simboli sacerdotali e religiosi, ma anche con i vostri manifesti pastorali, per poter innalzare a tutto il popolo italiano il nostro clamore: Salviamo l’acqua».

Condividi questo post