Bambino Gesù di Roma, salvata da un trapianto

Bambino Gesù di Roma, salvata da un trapianto

Un cuore proveniente da Praga e reso disponibile grazie a un progetto europeo coordinato dal Centro Nazionale Trapianti è stato trapiantato ieri in una bambina di 11 mesi all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. «Il trapianto – annuncia il ministero della salute – si è reso possibile grazie alla donazione dei familiari del bambino deceduto a Praga e al funzionamento del network che collega i Paesi Ue che possono segnalare, in tempo reale via web, la presenza di organi disponibili e scambiarli tra loro».
«Un cuore in dono grazie al web ed alla cooperazione europea è la dimostrazione che la globalizzazione può essere virtuosa, anche, anzi soprattutto in questo caso, all’uso intelligente delle nuove tecnologie – ha sottolineato il ministro della Salute Renato Balduzzitutto ciò è stato reso possibile dall’organizzazione del servizio Sanitario nazionale italiano, considerato uno tra i migliori del mondo, che ha tra le sue eccellenze proprio il Centro Nazionale Trapianti».
La segnalazione da parte della Repubblica Ceca che per il piccolo cuore non aveva riceventi idonei è arrivata lunedì alle ore 10:45 e l’Italia è stato il primo Paese a rispondere utilizzando per la prima volta la piattaforma web creata con il progetto. Nella notte una equipe chirurgica con un volo privato dell’Aeromed ha portato l’organo in Italia e in mattinata è stato effettuato il trapianto che si è concluso intorno alle 13 di ieri, dopo poco più di 27 ore.
La bambina ha trascorso una notte tranquilla e le sue condizioni sono definite dai medici ‘incoraggianti’:

«L’ottima riuscita dello scambio di organi nell’ambito di collaborazioni tra i Paesi dell’Unione Europea è un elemento di grande soddisfazione e orgoglio per il Centro Nazionale Trapianti che fortemente ha creduto e voluto il progetto – ha dichiarato Alessandro Nanni Costa, Direttore del Centro Nazionale Trapianti – Nel 2011 sono stati trapiantati in Italia 120 organi prelevati in altri Paesi e sono stati trapiantati all’estero 102 organi prelevati in Italia. Gli scambi con l’estero rappresentano circa il 4% del complesso delle attività di trapianto».

(fonte Leggo.it)

Condividi questo post