Calcio-scommesse, Signori si lascia andare ad un pianto liberatorio

Calcio-scommesse, Signori si lascia andare ad un pianto liberatorio

Beppe Signori ha deciso di apparire in televisione e raccontare la sua personale versione dei fatti per quanto riguarda la questione calcio-scommesse.
E per affrontare giornalisti e telespettatori, sceglie il Tg1.
L’ex bomber di Lazio e Bologna, furioso dopo l’arresto e i domiciliari, si è sfogato, difendendosi a spada tratta dalle accuse dei pm.
E’ stata dura – ha detto Signori – a farmi male sono state le falsità sul mio conto, passavo le giornate a casa a cercare di capire, ho imparato l’ordinanza a memoria”.

Chi mi conosce bene sa chi sono e come mi sono sempre comportato. Mi sono visto rovinare 30 anni di carriera – ha aggiunto – ora sono un po’ più tranquillo, ma è stata dura”.

E terminata l’intervista si lascia andare ad un pianto liberatorio.

Condividi questo post