Cantiere al Colosseo, a gennaio i primi lavori

Cantiere al Colosseo, a gennaio i primi lavori

Il Tar deve dare le risposte rispetto al ricorso presentato dal secondo arrivato alla gara d’appalto. Se tutto va bene i cantieri potranno finalmente aprire a gennaio. Dopo il ricorso dell’associazione dei consumatori che il Tar aveva bocciato, ora la questione è legata a quest’ultimo ricorso. Se tutto va bene chi ha vinto la gara potrà mettere la prima pietra a gennaio”.

Lo ha detto il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, a margine della presentazione del libro “4 anni X Roma” organizzata da Rete Attiva x Roma e Noi x Roma, in merito ai lavori per il restauro del Colosseo.

Ecco in sintesi, il piano dei lavori sponsorizzato da Della Valle: tre anni di cantiere, durante i quali il monumento non non dovrebbe chiudere mai. L’ipotetico calendario dei lavori prevede il restyling del prospetto settentrionale e di quello meridionale del Colosseo, insieme alla realizzazione delle nuove cancellate che chiudono i fornici del primo ordine.

Il secondo lotto di lavori previsto dal piano di sponsorizzazione griffato Tod’s riguarderà la realizzazione del nuovo centro servizi esterno al Colosseo, proprio la struttura contro cui si sono scagliati i ricorsi al Tar da parte dei camion-bar della famiglia clan Tredicine.

La sua apertura è stata progettata nella piazza del monumento occupando il terrapieno sul lato di via Celio Vibenna, un’area di scavo che è stata già studiata e indagata ai tempi della costruzione della linea B della metropolitana, e che dunque non dovrebbe svelare particolari sorprese dal punto di vista archeologico. Complesso polifunzionale, il centro servizi dovrà offrire un sistema più moderno e funzionale di accoglienza dei visitatori del Colosseo, la biglietteria, il bookshop, caffetteria e servizi igienici. Un cantiere, questo, per un importo complessivo di 4,6 milioni di euro, che vedrà l’aggiudicazione provvisoria dell’appalto solo nel febbraio del 2013, con un possibile inizio dei lavori a luglio e una durata complessiva di circa un anno e mezzo, per una conclusione forse per la fine del 2014.

Non è ancora definita completamente la terza fase dei lavori, che punteranno al restauro degli ambienti interni del Colosseo, dagli ipogei agli ambulacri dei vari livelli, comprese le opere di impiantistica del monumento.

(Repubblica.it)

Condividi questo post