Carta Roma per pensionati e famiglie

Carta Roma per pensionati e famiglie

Sconti sugli acquisti, pensione sicura, contributi economici per pensionati e famiglie con minori.

Questa la ‘Carta Roma’, progetto quadriennale firmato Roma Capitale, rivolo a un milione di cittadini romani: 700mila pensionati e 300mila famiglie con minori a carico.

La carta, in collaborazione con Poste Italiane ed emessa dal circuito Visa, vuole essere un aiuto concreto verso coloro che risentono di pi§ del disagio economico, offrendo un sostegno indiretto al loro reddito.

Carta Roma’, tra i servizi offerti, consentirà di ricevere direttamente, su base volontaria, l’accredito della pensione e di altri eventuali contributi erogati da Roma Capitale. Il titolare non sarà costretto ad aprire un conto corrente e potrà tenere sempre sotto controllo le spesa e ricaricare la carta solo quando avrà l’effettiva esigenza di usarla. Il progetto è promosso dall’assessorato alle Politiche sociali di Roma Capitale ed è stato presentato oggi, in Campidoglio, dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, dal vicesindaco Sveva Belviso e dall’ad di Poste Massimo Sarmi.

‘Carta Roma’, è convenzionata con circa 50 gruppi commerciali nei settori merceologici: dalla distribuzione alimentare al comparto farmaceutico, dai centri diagnostici agli studi dentistici e alla catena di ottica, dai carburanti ai servizi per la casa, alla ristorazione sino a una gamma di offerte di servizi di intrattenimento.

I possessori della Carta, inoltre, potranno ottenere numerose agevolazioni e sconti sugli acquisti e beneficiare di ulteriori ‘Sconti Bancoposta’ negli oltre 27mila negozi convenzionati con Poste.

“Si tratta di un progetto di sostegno economico – ha spiegato Belvisodi quattro anni ed è uno strumento che riguarderà 1 milione di cittadini con un potenziale di 1 miliardio di risparmio. La carta può essere richiesta recandosi nei circa 400 sportelli di Poste presenti sul territorio di Roma da domani. Entro 30 giorni i titolari riceveranno a casa la carta. E’ uno strumento sicuro in quanto combina la tecnologia a microchip con un codice Pin per autorizzare i pagamenti”.

Tra i vantaggi della Carta anche “un sostegno economico diretto rivolto ai pensionati, ai genitori con figli minori, alle persone con disabilità, ai titolari di altre indennità che abbiamo un Isee a 12.500 euro”, ha proseguito Belviso.

“Roma Capitale – ha aggiunto il vicesindaco – ha investito 6milioni di euro su questo progetto. Ai primi 20 mila richiedenti, infatti, che rientreranno nelle graduatorie potranno avere un contributo di 300 euro l’anno per pagamenti di bollette, che verranno direttamente versati sulla carta. Il contributo da domani, potrà essere richiesto direttamente sul sito www.cartaroma.it, o dal 10 di dicembre in uno dei 150 centri anziani di Roma. Infine c’è anche un numero verde per le informazioni 800894394“.

Per il sindaco Alemanno,dietro questa carta c’è una quantità enorme di relazioni, contatti per dare questo servizio. Il punto di partenza di questo progetto è quello di partire da due aspetti diversi: dare un servizio sociale generalizzato che tocca anche il ceto medio non solo le fasce più disagiate; poi da questo vantaggio sociale, legato al reddito, nasce un vantaggio economico. La crisi ha portato all’abbassamento dei consumi in questo modo si aiuta il reddito e si da uno stimolo al consumo per rimettere in moto il ciclo economico della città”.

Condividi questo post