Castel di Tora celebra la sua polenta

Castel di Tora celebra la sua polenta

Aringa, tonno, baccalà e alici. Sono gli ingredienti con cui a Castel di Tora, in provincia di Rieti, preparano il prelibato sugo di magro con il quale condiscono la polenta. Ecco quindi tornare, il 5 marzo, l’appuntamento con la “Festa del Polentone”, un evento che celebra un piatto povero ma ricco al tempo stesso di sapori e storia.

Nello splendido borgo in provincia di Rieti sulle rive del Lago del Turano, d’altronde, la polenta è una vera e propria istituzione: Castel di Tora è uno dei sedici paesi che compongono l’Associazione Culturale dei “Polentari d’Italia”, uniti dalla stessa voglia di riscoprire le tradizioni e confrontarsi attraverso questo piatto.

Buona cucina e divertimento assicurati, insomma, ma la festa rappresenta anche un’ottima occasione per scoprire uno dei gioielli più caratteristici di tutto il Lazio. All’interno di Castel di Tora, fra angoli caratteristici e scorci mozzafiato, è possibile ammirare la torre esagonale medievale dell’XI secolo, il Palazzo Scuderini e gli antichi vicoli che conducono a piazzette ben tenute e curate; e ancora scoprire mura e torrette trasformate in case e ancora archi, scalinate, grotte e cantine scavate nella roccia.

Condividi questo post