I divieti scatteranno dalla tarda mattinata di giovedì, a seconda dell’afflusso.

Bus e tram faranno servizio dalle 8.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 21.

Le linee A, B e B1 della metropolitana viaggeranno con orario prolungato fino all’1.30 della notte tra giovedì e venerdì.

Il tradizionale spettacolo a San Giovanni, dalle 15 del 1° maggio fino a notte inoltrata, comporterà comunque un parziale stop al traffico e deviazioni di alcune linee bus. Chiusa completamente alle auto l’area tra viale Carlo Felice, piazza di Porta San Giovanni e via Emanuele Filiberto. Deviate o limitate le corse dei mezzi Atac. Chiuse dal primo pomeriggio anche le stazioni della metro A, Manzoni e San Giovanni. I punti di accesso alla zona dove è allestito il palco saranno presidiati dalla polizia municipale che a seconda delle necessità potrà disporre la chiusura di altre strade.

A deviare o limitare i propri percorsi – spiegano da Atac – saranno le linee 16, 81, 85, 87, 218, 360, 590 e 665. Il tram 3, per tutta la giornata, percorrerà, in arrivo da Valle Giulia, via di Porta Maggiore, via Principe Eugenio, piazza Vittorio, via Emanuele Filiberto e viale Manzoni. In arrivo da piazzale Ostiense, invece, i tram transiteranno sui binari di viale Manzoni, via Emanuele Filiberto, piazza Vittorio, via Principe Eugenio, via e piazza di Porta Maggiore.

Nella notte tra giovedì e venerdì saranno operative le linee n1, n10 e n11.

Le ambulanze dedicate saranno 19, tutte posizionate attorno l’areale della piazza. Previste anche 35 squadre di soccorritori a piedi. Due tende saranno poste nelle immediate vicinanze del palco, una sul lato destro ed una su quello sinistro.