CORSO «ARVAS» DI EDUCAZIONE SANITARIA

CORSO «ARVAS» DI EDUCAZIONE SANITARIA

ALL’INI DI GROTTAFERRATA AVVIATO IL NUOVO CORSO «ARVAS» DI «EDUCAZIONE SANITARIA PER L’ASSISTENZA VOLONTARIA ALL’AMMALATO»

Articolato in 12 lezioni in area psicologica-umanistica e medico-tecnica,
si concluderà il 7 marzo 2013

Nella stessa sede consegnati gli attestati di idoneità del corso precedente

Ha preso il via il 29 novembre il corso di «Educazione sanitaria per l’assistenza volontaria all’ammalato» promosso dall’«ARVAS» presso la Divisione INI di Grottaferrata.

Coordinato da Marina Oggioni, responsabile Arvas Gol 49 Marino con Maria Rita Fazzini, Arvas Gol 16 INI Grottaferrata il percorso formativo, patrocinato dai Comuni di Marino e Grottaferrata e dalla Asl Rm H, si concluderà il prossimo 7 marzo. E’ articolato in 12 lezioni in area psicologica-umanistica e medico-tecnica.

Alla presentazione del programma unificato, destinato alla formazione dei nuovi volontari che si metteranno a disposizione dell’Associazione Regionale Volontari Assistenza Sanitaria, era presente il direttore sanitario dell’INI Giuseppe Pulvirenti che ha recato i saluti del prof. Delfo Galileo Faroni, presidente del gruppo INI.

Con lui l’assessore alla Sanità del Comune di Marino Remo Pisani e quello del Comune di Grottaferrata Maria Giuseppa Elmo.

Presente l’Archimandrita dell’Abbazia di San Nilo padre Emiliano Fabbricatore che, insieme a Don Angelo Guercini il cappellano dell’ospedale San Giuseppe di Marino, ha manifestato il suo apprezzamento per l’impegno che gli aspiranti volontari andranno ad affrontare nei confronti della collettività.

Ad accogliere gli aspiranti volontari il presidente dell’Arvas Silvio Roscioli che, nell’illustrare ai presenti l’etica del volontariato, ha sottolineato come le persone seguite dagli operatori dell’associazione siano affidate alla loro sensibilità unita alla volontà di essere presenti e accoglienti in un particolare momento di difficoltà di vita.

«Ognuno di voi ha fatto questa scelta in forza di una motivazione – ha detto – la risposta ad una profondità di valori personali che rendono il vostro contributo unico».

Di grande ricchezza a livello umano ha parlato l’assessore Elmo che, nella sua veste di amministratore ma soprattutto di medico, ha sottolineato il livello di qualità assistenziale dei volontari Arvas nei confronti di ogni singolo malato. «Una certezza capace di tradursi in vera rete di solidarietà tra istituzione e volontariato».

L’assessore Remo Pisani, nel recare all’assemblea e alle coordinatrici dei corsi Oggioni e Fazzini i saluti del sindaco Adriano Palozzi, ha ringraziato il direttore sanitario dell’INI Pulvirenti per aver inteso ospitare i corsi, ancora una volta, all’interno della struttura con la quale sono state stipulate convenzioni con i centri anziani e le scuole. «Un modalità di collaborazione che ci permette di essere più vicini alla comunità».

«Dalla volontà di trasformare il vostro impegno in una vera e propria missione, c’è solo da imparare. – ha affermato ancora Pisani rivolgendosi ai presenti – Siamo sicuri che arricchirete l’associazione delle vostre esperienze e della vostra umanità. In un momento in cui il sistema economico generale è in difficoltà – ha aggiunto – fondamentale è la vostra azione di supporto sanitario. A voi il mio grazie, unitamente a quello del primo cittadino e della comunità marinese, per l’impegno, la solidarietà e la speranza che ogni giorno regalate a tante persone, anche facendovi carico della loro sofferenza».

Al termine della presentazione dei corsi, sono stati consegnati i diplomi del corso precedente.

Condividi questo post