Crociere: cresce nel 2015 il numero di passeggeri europei. In calo gli italiani

Crociere: cresce nel 2015 il numero di passeggeri europei. In calo gli italiani

Dati interessanti sul mercato crocieristico relativi all’’anno 2015 sono stati diffusi dalla Clia (Cruise Lines International Association).

Il quadro tracciato è positivo: 6,6 milioni di europei hanno preso parte ad una crociera nell’anno passato, dato che supera del 3% e di 200mila unità quello relativo al 2014.

Considerando il periodo 2008-2015, l’aumento che si è verificato è del 49%, con una crescita media annuale del 6%.

Per quanto riguarda invece l’Italia, il paese nostrano si pone al terzo posto in Europa con un totale di 810mila passeggeri sulle navi da crociera nel 2015, seguendo la Germania, che è prima con 1.813.000 e il Regno Unito e l’Irlanda, a quota 1.780.000. L’Italia, con questi numeri detiene il 12% della quota di mercato europea. Rispetto all’anno prececente, tuttavia, il nostro Paese fa registrare un calo del 4% di passeggeri, mentre per quanto riguarda la destinazione che va per la maggiore, i crocieristi nostri connazionali preferiscono nel 75% dei casi il Mediterraneo.

Abbiamo bisogno del supporto dei decisori politici europei per riformare l’attuale Visa Code in modo da poter incoraggiare più turisti stranieri a visitare l’Europa. Inoltre l’industria crocieristica necessita di un’implementazione più uniforme della legislazione ambientale e della riforma portuale dell’Ue per impedire che emergano barriere operative in acque europee“, ha affermato il Chairman di Clia Europe, nonché di MSC, Pierfrancesco Vago. Il suo collega Francesco Galietti, direttore di Clia Italy, pone invece l’accento su quanto ancora può migliorare il nostro Paese, che nonostante la crescita di passeggeri in Europa continua in questo senso a soffrire:”Siamo il terzo mercato crocieristico d’origine più importante in Europa, però il calo dello scorso anno del 4% conferma quanto sia importante trovare una rotta alternative per le navi da crociera a Venezia, che rappresenta il home-port crocieristico più importante del Mediterraneo“, ha detto.

Anche per la prossima stagione primavera-estate rimane ampio e variegato il panorama delle crociere disponibili.

Condividi questo post