Domani sciopero dei Taxi

Domani sciopero dei Taxi

Lo sciopero di domani, indetto da Ugl, Fit Cisl, Unica Cgil, Legacoop, Federtaxi-Cisal, Ati, Mit, prevede la sosta delle vetture taxi autorizzate al Circo Massimo dalle 8 del mattino.
Da lì, i tassisti sfileranno in corto fino alla Bocca della Verità. Ci saranno anche presìdi negli aeroporti, a Termini e nei principali posteggi della città.

Sciopero pretestuoso, non sono rappresentativi“, dice Loreno Bittarelli, presidente dell’Uri, Unione radiotaxi italiani, e della centrale 3570. “I tassisti non vogliono più essere soggetti alle centrali taxi“, dichiara Nicola Di Giacobbe, segretario di Unica taxi. “Bittarelli si mette di traverso perché difende le economie delle centrali”, insiste Di Giacobbe.

«Sarà una manifestazione serena e fortemente motivata – prevede Claudio Gianandrea, di Federtaxi – perché, in questi anni, troppe sono state le promesse non mantenute: dalle tariffe bloccate al mancato allestimento delle colonnine, dal sostegno a una categoria in obiettiva difficoltà a problemi pratici che sembrano minori, come la mancanza di bagni pubblici».

Condividi questo post