Facchino precipita dalla finestra di un hotel, morto

Facchino precipita dalla finestra di un hotel, morto

Ancora non è chiara la dinamica dell’incidente agli agenti del commissariato del Celio.
Un facchino di un hotel sito in Via Capo d’Africa a Roma, è morto sul colpo dopo essere caduto dalla finestra di un stanza.
Vicino alla finestra, è stata trovata come unica traccia una bottiglia di vodka vuota.

Tra le ipotesi più accreditate, quella del suicidio o di una caduta accidentale. Alcuni dipendenti dell’albergo hanno anche riferito che l’uomo negli ultimi tempi aveva problemi economici.

«È una tragedia, siamo ancora sconvolti. Conoscevamo Fabio da anni, era una persona gentile e silenziosa. Ultimamente però aveva problemi economici, gli avevano anche sequestrato la casa per alcune rate del muto non pagate. Forse era disperato e ha deciso di farla finita». A raccontarlo, ancora visibilmente provati, alcuni dipendenti dell’hotel.

«Era una brava persona – spiegano dalla direzione – non aveva mai creato nessun tipo di problema. Vederlo morire così ci addolora enormemente». Chi lo conosceva racconta che ultimamente era «strozzato» dalle rate da pagare e lo stipendio non gli bastava a coprire le spese.

Condividi questo post