Franco Fiorito rimane in carcere

Franco Fiorito rimane in carcere

Resterà ancora detenuto a Regina Coeli l’ex capogruppo del Pdl al Consiglio regionale del Lazio Franco Fiorito.

Lo ha deciso la Sesta Sezione penale della Cassazione che ha confermato il provvedimento di custodia cautelare in carcere per il politico accusato di aver utilizzato illecitamente, per scopi personali, i fondi destinati al suo gruppo.

E la Cassazione ha confermato anche il sequestro preventivo dei suoi beni, tra i quali la villa al Circeo, disposto in ottobre dal Gip di Roma.

L’accusa, per Fiorito, è quella di essersi appropriato di un milione 380 mila euro circa di soldi del suo gruppo consiliare.

Proprio per questo era stato disposto il sequestro preventivo di alcuni beni acquistati, secondo l’accusa , con quei soldi, come la villa al Circeo, sette conto correnti aperti in Italia, quattro aperti all’estero e anche, tra l’altro, una Jeep acquistata durante l’emergenza neve a Roma dell’anno scorso.

 

Condividi questo post