Giovane ragazza di Frosinone non viene ammessa alla maturità e per vergogna tenta il suicidio

Giovane ragazza di Frosinone non viene ammessa alla maturità e per vergogna tenta il suicidio

La maturità è alle porte.
Migliaia di studenti si stanno preparando forsennatamente all’evento, mentre altri purtroppo sono stati bocciati.
Ma non per questo, risultano meno intelligenti oppure meno capaci dei loro colleghi.
Evidentemente ad una giovane ragazza di Frosinone è nata la sensazione di vergogna, nei confronti dei compagni e dei genitori, quindi dopo aver constatato che non era stata ammessa è corsa a casa, ha preso delle pastiglie e le ha ingurgitate.
I genitori, rientrati dal lavoro hanno notato lo stato confusionale della ragazza e non capendo da cosa derivasse l’hanno portata al pronto soccorso dell’ospedale Fabrizio Spaziani ed affidata nelle mani dei medici. La studentessa è stata sottoposta a lavanda gastrica e ricoverata in rianimazione.
Ora, fortunatamente, è fuori pericolo.

Condividi questo post