GIUDICI (PDL): PARTONO I LAVORI SU VIA ALESSANDRI

GIUDICI (PDL): PARTONO I LAVORI SU VIA ALESSANDRI

Dopo quattro anni di battaglie il Municipio XVI interviene su uno scempio, ma è intervento spot e vittoria mutilata.

“Ci sono voluti quattro anni di battaglie e di denunce al fianco dei cittadini per chiedere al centrosinistra al Municipio XVI un intervento concreto su via Roberto Alessandri, nel quartiere Colli Portuensi. Ora, con l’avvio delle operazioni preliminari di espianto degli alberi da parte del servizio giardini, possiamo dire vinta una nostra battaglia portata avanti assieme ai comitati. Per questo ringrazio tutti i cittadini che si sono interessati al problema e il presidente della Commissione Sicurezza in Campidoglio, l’on. Fabrizio Santori che ha combattuto sempre al nostro fianco”. Lo dichiara in una nota Marco Giudici, consigliere del Municipio XVI (Pdl).

“I cittadini dei Colli Portuensi, tuttavia, non sanno che il centrosinistra al Municipio XVI ha riservato loro una vittoria mutilata, non avendo destinato fondi a sufficienza per la realizzazione dell’intera opera. Per questo motivo chiediamo che prima della fine della legislatura vengano destinate le risorse necessarie a ripristinare tutta la via. I soldi, sebbene siano pochi, ci sono stati nel corso dei quattro anni di legislatura e ci sono tutt’ora, ciò che è mancata è solo la volontà politica. I cittadini di via Roberto Alessandri sono stanchi di subire le ingiustizie di un’amministrazione che realizza interventi spot perché è troppo impegnata a curare i propri interessi. I lavori di ripristino dei marciapiedi, iniziati alla vigilia delle elezioni amministrative del 2008 sono stati interrotti poche settimane dopo il voto. Nel frattempo, nel luglio del 2011, a causa dell’abbandono della via, un albero è caduto rovinosamente su alcune auto, sfiorando alcuni passanti. Oggi – conclude Giudici – con l’intervento del servizio giardini, la via verrà messa in sicurezza, ma i marciapiedi resteranno impraticabili per la superficie che non verrà realizzata”.

Condividi questo post