Idi, arrivano i soldi

Idi, arrivano i soldi

I fondi sollecitati dal sindaco della capitale al ministro della Salute arriveranno, ma per i 1800 dipendenti dell’Istituto dermopatico dell’Immacolata – da quattro mesi senza stipendi – il calvario dei salari continua.

Secondo il sindaco Gianni Alemanno, presto. «Dopo l’incontro avuto venerdì scorso con il ministro Balduzzi per sollecitare una soluzione al problema del pagamento degli stipendi dei dipendenti del gruppo Idi-San Carlo – dice il primo cittadino – martedì 4 è stata sbloccata una prima parte dei fondi per il recupero delle prestazioni effettuate dall’Idi nel periodo 24 ottobre-30 novembre 2012».

La notizia arriva dopo l’ennesima protesta in piazza dei dipendenti dell’Idi – che martedì hanno di nuovo bloccato la via Colombo – e mentre un presidio di lavoratori e sindacalisti continua a restare sul tetto della sede principale del Dermopatico.

Giorni fa, dopo un tentativo di suicidio di una dipendente, i lavoratori dell’Idi si erano appellati anche a Papa Benedetto XVI perché intercedesse per salvare i loro posti di lavoro e aiutare 1800 famiglie in gravi difficoltà finanziarie.

Condividi questo post