Il Teatro Valle è stato occupato

Il Teatro Valle è stato occupato

Dalle 10 di stamane il Teatro Valle è occupato.
In totale, i giorni di presidio dei lavoratori, dovrebbero essere tre.

«Oggi lavoratrici e lavoratori dello spettacolo autorganizzati che in questi mesi si sono mobilitati per i ripetuti attacchi subiti dal mondo dell’arte e del sapere, hanno occupato il Teatro Valle che, a seguito della soppressione dell’Ente Teatrale Italiano cui sino ad ora è stata affidata la gestione, rischia la chiusura», si legge sul volantino che distribuiscono. «L’assessore alla cultura del Comune di Roma Dino Gasperini – continua il testo preparato – ha dichiarato che si impegnerà per la tutela del Valle e della sua identità. Queste rassicurazioni non bastano. Chiediamo trasparenza e chiarezza. Chiediamo che gli artisti e i professionisti del settore vengano coinvolti a livello progettuale e decisionale sul destino di uno dei Teatri più importanti d’Italia attraverso la creazione di una commissione competente».

Alle 14 è prevista la conferenza stamp e alle 16 l’ assemblea.
Alle 20 invece, previste le esibizioni sul palcoscenico del teatro di personaggi famosi.
L’appello lanciato dai lavoratori del Teatro è stato già firmato da cento intellettuali e artisti, da Andrea Camilleri a Toni Servillo, Ascanio Celestini, Fausto Paravidino, Emma Dante, Filippo Timi, Valerio Mastandrea, Anna Bonaiuto.

Condividi questo post