La Roma di Spalletti c’è, secondo posto possibile

La Roma di Spalletti c’è, secondo posto possibile

La Roma vince, Spalletti loda la squadra e non risparmia i complimenti a Francesco Totti. La vittoria della squadra capitolina nell’ultima giornata di campionato rilancia ulteriormente le ambizioni di società e tifosi di raggiungere il secondo posto in classifica che varrebbe l’accesso diretto alla prossima edizione di Champions League.

Napoli battuto, è -2 dai partenopei

La rete di Nainggolan messa a segno durante il penultimo minuto del posticipo di lunedì scorso contro il Napoli, permette alla Roma di sperare ancora nella rimonta sulla squadra di mister Sarri e nel raggiungimento di un secondo posto che dista soltanto due lunghezze. La vittoria contro i partenopei allontana le prove opache fornite dai giallorossi contro Bologna, Atalanta e Torino, che avevano visto due pareggi ed una vittoria, seppur raggiunta soltanto attraverso una grande rimonta negli ultimi minuti firmata da Francesco Totti. Proprio il capitano giallorosso, croce e delizia per il tecnico toscano, aveva tolto le castagne dal fuoco in quel di Bergamo con un bel destro dal limite dell’area e, soprattutto, aveva rilanciato la Roma sotto di un gol in casa contro il Torino di Ventura.

Con il Napoli la squadra, malgrado alcune opportunità di troppo offerte ai campani, ha reagito bene e ha dimostrato più che mai di esserci, aspirando ad un secondo posto in classifica che fino a qualche mese fa sembrava pura utopia. Spalletti, però, resta coi piedi per terra e parla di un obiettivo difficile, anche se possibile. Circa la gara, il tecnico sostiene si sia trattata di una partita dura, difficile, giocata a ritmi sostenuti e abbastanza corretta. L’esultanza al momento del gol è dovuta, dice, alla strepitosa azione manovrata che ha prodotto il gol, innescata manco a dirlo dai piedi di un ispiratissimo Totti. Spalletti, a fine gara, si è soffermato anche sull’operato dell’arbitro Orsato e dei suoi collaboratori, sottolineandone la bravura ed evidenziando quanto gli arbitri italiani siano capaci, sebbene spesso criticati. Sulla prossima gara, quella che vedrà la Roma impegnata a Marassi contro il Genoa, parla di avversari che si presenteranno carichi e motivati, vogliosi di mostrarsi ai livelli di un avversario che ha inanellato una lunga fila di risultati positivi. Ha ragione Spalletti, ma deve pur ammettere che i rossoblu hanno già raggiunto la salvezza da un pezzo, per cui tutto sommato i giallorossi non dovrebbero avere particolari resistenze da parte degli avversari. A dimostrazione di ciò ci sono anche le quote delle partite di serie A che puoi visionare qui, con la Roma ampiamente favorita in quel di Marassi secondo l’agenzia Paddy Power.

Totti si o Totti no?

Spalletti, che nelle ultime settimane si era sempre smarcato dalle pressioni dei giornalisti sul caso Totti, ha ancora una volta risposto con tranquillità e trasparenza alle domande relative all’impiego del campione giallorosso. Totti, secondo il tecnico, avrebbe meritato di giocare un pò di più rispetto alle ultime uscite e avrebbe avuto il merito di imbeccare il compagno di squadra Salah in mezzo all’area di rigore al momento del gol. Alcune testate giornalistiche, inoltre, nelle ultime ore avrebbero riferito dell’apertura di uno spiraglio per il rinnovo contrattuale del “Pupone”: a tal proposito, Zecca e Baldissoni sono pronti per incontrarsi a Boston e per parlarne con il presidente Pallotta.

Condividi questo post