Manifestazione per le vittime della tortura, tutti in piazza

Manifestazione per le vittime della tortura, tutti in piazza

Grande manifestazione stamane in occasione della Giornata internazionale Onu contro la tortura,
«la tragedia degli ottocento morti in carcere dal 2002 a oggi, per denunciare le condizioni di tortura a cui sono quotidianamente sottoposte le migliaia di reclusi negli istituti di pena italiani».

Il Consiglio Italiano per i Rifugiati onlus che ricorda come «nonostante l’assoluto divieto legislativo, la tortura non è ancora stata sconfitta e continua a infliggere indicibili sofferenze fisiche e psichiche. Metà della popolazione mondiale vive infatti in paesi che ancora la praticano. E un rifugiato su quattro, di quelli che arrivano in Italia, è vittima di tortura».

La onlus ricorda che «le vittime di tortura sono segnate da ferite e traumi che richiedono risposte specifiche» e proprio per questo il Cir «gestisce dal 1996 progetti che mettono in atto azioni mirate alla riabilitazione dei sopravvissuti a tortura. Nel corso di 15 anni abbiamo assistito 2.800 persone sopravvissute a torture».
Dalle ore 17 alle 22 nelle strade del centro, la manifestazione cercherà di sensibilizzare il cittadiono e le istituzioni politiche su questa situazione.

Condividi questo post