MARINO RICORDA TUTTI I CONNAZIONALI CADUTI SUL LAVORO IN OCCASIONE DELLA “GIORNATA DEL SACRIFICIO DEL LAVORO ITALIANO NEL MONDO”

MARINO RICORDA TUTTI I CONNAZIONALI CADUTI SUL LAVORO IN OCCASIONE DELLA “GIORNATA DEL SACRIFICIO DEL LAVORO ITALIANO NEL MONDO”

L’’Amministrazione Comunale di Marino guidata dal Sindaco Adriano Palozzi, in occasione della “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”, istituita in memoria della tragedia di Marcinelle in Belgio, ricorda tutti i connazionali caduti sul lavoro in Patria ed all’’estero, dove hanno testimoniato con il loro sacrificio l’alacrità e l’impegno profusi.
“Per il mondo del lavoro e per noi italiani, l’’8 agosto è una data tragica che non può essere dimenticata – dichiara il sindaco Adriano Palozzi – non solo perché persero la vita 262 lavoratori, di cui 136 italiani, ma anche per ricordarci che la sicurezza deve essere una garanzia assoluta per ogni lavoratore. La tragedia di Marcinelle ci deve
ricordare ogni giorno che non si può morire per il lavoro e chi può deve tenere alta la guardia affinché tragedie di questa portata non si verifichino più. Come amministratori della cosa pubblica – conclude il primo cittadino – abbiamo il dovere di mantenere alti gli standard di sicurezza per tutti coloro che prestano attività lavorativa sul
territorio comunale con regole e protocolli rigidi che devono essere rispettati da tutti a garanzia dell’incolumità di ognuno”.

Condividi questo post