Palazzo Barberini, riaprono al pubblico le dieci sale ristrutturate

Palazzo Barberini, riaprono al pubblico le dieci sale ristrutturate

Anche Palazzo Barberini omaggerà Roma per i suoi 150 anni di Unità.
Verranno infatti riaperte al pubblico, ben dieci sale perfettamente ristrutturate.
Il Palazzo si presenterà come un museo che illustra ai visitatori tutta la storia dell’arte antica italiana tra il XII secolo e il Neoclassicismo, passando attraverso straordinarie opere come Giuditta e Oloferne di Caravaggio, La Fornarina di Raffaello e i ritratti di Urbano VIII di Gian Lorenzo Bernini, sia su tela che in marmo La magnifica residenza voluta da Maffeo Barberini.

Niente criterio filologico per l’esposizione dei quadri, spiega la direttrice Anna Lo Bianco, “abbiamo pensato piuttosto ad un percorso in cui le opere dialogano fra loro”.

Costati fino ad oggi circa 20 milioni di euro i lavori, dell’ultima fase, hanno consentito l’allestimento dell’ala nord del secondo piano del palazzo.
Sono stati restaurati i soffitti, ridipinte le pareti, rifatti tutti gli impianti con l’aggiunta dei sistemi di allarme, la climatizzazione.
Nei prossimi mesi verrà aperta al piano terra anche l’ala per le mostre temporanee, 1700 metri quadrati che si spera di inaugurare a novembre, con una grande mostra sul Guercino.

Condividi questo post