Papa all’ultimo Angelus

Papa all’ultimo Angelus

Il Santo Padre si è affacciato alla finestra del suo studio alle 12 di domenica 24 febbraio salutando la folla, accolto da applausi e cori. Poi si è rivolto ai fedeli parlando della sua scelta di abbandonare il soglio pontificio:

«In questo momento della mia vita, il Signore mi chiama a salire sul monte, a dedicarmi ancor di più alla preghiera e alla meditazione – ha detto Joseph Ratzinger -, ma questo non significa abbandonare la Chiesa. Anzi, se Dio mi chiede questo, è proprio perchè io possa continuare a servirla con la stessa dedizione, ma in modo più adatto alla mia età e alle mie forze. La vergine Maria ci aiuti sempre a seguire il Signore Gesù».

Infine ha ringraziato i fedeli: «Vi ringrazio per l’affetto e la condivisione, specialmente nella preghiera, di questo momento particolare per la mia persona e per la Chiesa».

I pellegrini erano arrivati in migliaia – secondo le stime più di centomila – da tutta Italia e dall’estero per il saluto, fin dalle prime ore del mattino, per l’omaggio al Papa dimissionario.

Condividi questo post