Partorisce in un Mc Donald’s di Roma e lo abbandona

Partorisce in un Mc Donald’s di Roma e lo abbandona

Ha partorito in un bagno di un Mc Donald’s di Roma, poi lo ha gettato nel water ed è scappata via. Il piccolo è rimasto per nove lunghissimi minuti nell’acqua prima di essere scoperto e salvato da un dipendente del fast food allarmato da due clienti ancora sotto shock per la scena alla quale si sono trovate di fronte. Emanuele, così l’hanno chiamato al Sant’Eugenio dove è stato portato e curato, ora sta bene.

Della madre, probabilmente una prostituta dell’est europeo, non si hanno notizie.

«Era arrivato in ipotermia, l’abbiamo riscaldato e i parametri vitali sono buoni – dice Carlo Giannini, primario di neonatologia e terapia intensiva neonatale del Sant’Eugenio -. Si alimenta regolarmente. Ora dovremo fare altre analisi per valutare se ci siano infezioni o se alla nascita abbia subito un’asfissia con conseguenti danni».

«Abbiamo già contattato l’assistente sociale e poi il caso sarà seguito dal Tribunale dei minori – aggiunge – Fino a che non sarà adottato comunque Emanuele rimarrà qui».

Condividi questo post