POLIZIA LOCALE SI DOTA DI NUOVI MEZZI

POLIZIA LOCALE SI DOTA DI NUOVI MEZZI

CON FUNZIONALITA’ OPERATIVE E STRUMENTAZIONI TELEMATICHE ALL’AVANGUARDIA

Da oggi gli agenti della Municipale e i volontari della Protezione Civile di Marino guidati dal comandante Alfredo Bertini, sono presenti nelle attività di pattugliamento del territorio con quattro nuovi mezzi dotati di funzionalità operative e strumentazioni telematiche all’avanguardia.
Due Fiat Gran Punto (1400 cc / Gpl) e un Fiat Doblò ( 1200 cc / gasolio) attrezzato ad ufficio mobile anche per la rilevazione di incidenti stradali e un Nissan Terrano (2600 cc / gasolio) per gli interventi di emergenza della Protezione Civile.
Acquistati, in regime di spending review, con risorse accantonate negli anni, per rinnovare il parco auto sostituendo alcuni mezzi ormai obsoleti e onerosi in termini di costi di mantenimento, permettono il collegamento diretto e immediato a banche dati con possibilità, da parte delle pattuglie, di avere accesso manuale e tramite tablet a tutti gli elementi relativi ai veicoli.

In linea con le politiche di riduzione dei costi relativi ai consumi energetici e delle emissioni inquinanti perseguite dall’Amministrazione comunale, come nelle parole del sindaco Adriano Palozzi, presente insieme al presidente del Consiglio comunale Stefano Cecchi alla cerimonia di inaugurazione e benedizione dei mezzi tenuta stamane nel cortile di Palazzo Colonna, i nuovi automezzi contribuiscono a rendere sempre più immediato il servizio reso dagli agenti, grazie alle strumentazioni che permettono il collegamento diretto video radio digitale con la Centrale operativa.

Tra queste un microfono ambientale in ascolto diretto attivato dalla pattuglia all’interno dell’abitacolo e all’esterno e una videocamera con schermo tattile, in grado di riprendere tutte le azioni del pattugliamento. Con un’interfaccia di collegamento diretto con la banca dati e la centrale operativa. La strumentazione acquisita in via sperimentale dalla Municipale di Marino, uno tra i primi Corpi di Polizia Locale ad esserne dotato permette, nelle attività di perlustrazione volte alla sicurezza del territorio, una presenza ottimizzata anche dalla geolocalizzazione delle unità di intervento.
Tra le diverse operazioni garantite dai nuovi mezzi, la video lettura delle targhe dei veicoli circolanti che permette di ottenere, in tempo reale, tramite la traduzione delle immagini con software Ocr, il riscontro sulla loro proprietà, l’eventuale provenienza furtiva, la copertura assicurativa.

Un’attività, quella attivata dalla Polizia Locale di Marino, sempre più compenetrata con quella svolta all’interno del territorio capitolino nella sicurezza, nella viabilità, negli spostamenti e nel pendolarismo, come affermato dal comandante Bertini nel corso della cerimonia di presentazione dei nuovi mezzi che ha visto la presenza del ten.col. Anna Maria Pizzuti del XII Comando di Polizia Locale di Roma Capitale.
Un risultato importante per la città oltre che un nuovo tassello nelle politiche di crescita della sicurezza, come sottolineato dal sindaco Palozzi di concerto con il consigliere Simone Del Mastro, presidente Commissione Sicurezza, che ha espresso parole di apprezzamento per il notevole contributo offerto quotidianamente dal Corpo di Polizia Locale in favore del territorio, pur nell’esiguo numero dei suoi componenti.

Alla cerimonia di benedizione dei nuovi mezzi, curata dal diacono Antonello Palozzi, presenti alcuni tra i componenti la Protezione Civile comunale. Il Corpo di Polizia Locale, oltre al comandante Bertini, ha visto presenti il capitano Franco De Santis, i tenenti Monica Palladinelli e Antonio Cacciatore e le ispettrici Patrizia Minucci, Monica Paciotti e Catia De Sanctis.
Per la Intellitronika che ha predisposto le strumentazioni tecnologiche all’interno dei nuovi mezzi, presente Paolo Lombardi.
In dotazione del parco mezzi della Municipale anche un Segway e due moto scooter MP3 Piaggio a tre ruote a motore misto elettrico termico, un Pick Up, un camper in qualità di stazione mobile, una Smart, una Panda, una Fiat Punto e due veicoli civetta.
Presto, come anticipato dall’Amministrazione e dal Comando di Polizia Locale, l’attivazione del progetto di Sicurezza Partecipata finanziato dalla Regione Lazio (già partecipe nell’adeguamento strutturale e funzionale della centrale operativa di Palazzo Colonna) che, per prevenire fenomeni di allarme sociale, prevede la predisposizione di un Centro Ascolto nelle sedi comunali e nei punti di aggregazione sociale del territorio, come i centri anziani.

Condividi questo post