Prime indiscrezioni sulle tracce della Maturità

Prime indiscrezioni sulle tracce della Maturità

La maturità è iniziata.

Questa mattina i 495.771 candidati, tra cui 470.860 interni e 24.911 privatisti oltre a i 49 ottisti, affronteranno la prima prova scritta di italiano, per poi cimentarsi domani con il secondo scritto, quello di indirizzo.

Sui siti web specializzati arrivano le prime indiscrezioni:

Giuseppe Ungaretti per l’analisi del testo della poesia “Lucca”

per l’ambito socio-economico “Siamo quello che mangiamo?”;

- per saggio breve,”Amore, odio, passione” con brani di Verga, D’Annunzio e Svevo. Tra i documenti proposti agli studenti ci sono tre dipinti “Il bacio” di Klimt, “Ettore e Andromaca” di De Chirico e “Gli amanti ” di Pablo Picasso. Presenti poi brani tratti dai «Promessi Sposi» di Manzoni, da «Il trionfo della morte» di D’Annunzio, dalla «Lupa» di Giovanni Verga e uno da «Senilità» di Italo Svevo

-per l’ambito storico-politico,Destra e sinistra: “I giovani e la militanza politica: riflessioni sul senso di appartenenza alle correnti politiche e sull’impegno in prima persona”.  Frasi di Norberto Bobbio, Marcello Veneziani, Giampiero Carocci e Angelo Panebianco

 –per l’ambito scientifico-tecniologico, Enrico Fermi. Tra i materiali presenti: una lettera a Edoardo Amaldi inviata nel 1945 in cui spiega perché è andato fuori dall’Italia

  – per l’ambito artistico-letterario : ”Nel futuro ognuno sarà famoso per 15 minuti”: partendo da questa di Andy Warhol si chiede ai candidati di analizzare il valore assegnato alla fama effimera nella società odierna.

– per l’ambito storico, Anni ’70 partendo da frase dello storico Hobsbawm autore del saggio “Il Secolo Breve”

Condividi questo post