Pugni dopo una lite: muore a 27 anni

Pugni dopo una lite: muore a 27 anni

Non ce l’ha fatta ADS, il giovane di 27 anni che domenica sera è rimasto vittima di una brutale aggressione in via delle Ancore a Ostia Nuova. Dopo 24 ore di agonia in coma, è spirato nel reparto rianimazione dell’ospedale San Camillo, mentre nella stanza accanto i genitori e i familiari pregavano per lui. SM, il 25enne che ha colpito il giovane in pieno volto durante una lite, ora dovrà rispondere del reato di omicidio. A. era stato ricoverato a causa di un pugno sferrato con una violenza inaudita ha perso l’equilibrio e cadendo ha battuto la testa sul marciapiede. L’urto è stato fatale.

Il responsabile, fermato poche ore dopo la lite di domenica sera, ha già passato una notte in carcere. È rinchiuso a Regina Coeli, in attesa che il pm Antonio Calaresu chiuda il fascicolo d’indagine.

 

Condividi questo post