Referendum, in Italia oltre 47 milioni gli aventi diritto. Affluenza alle ore 12 oltre il 10%

Referendum, in Italia oltre 47 milioni gli aventi diritto. Affluenza alle ore 12 oltre il 10%

Domenica tutti alle urne.

Alle ore 12, i dati ufficiali del Ministero dell’Interno segnalano che a Roma città i votati superano il 13%. In provincia il record assoluto spetta al comune di Nemi, dove ha votato oltre il 18% degli aventi diritto.

Su tutto il territorio nazionale, sugli oltre 47 milioni di persone aventi diritto, ha votato circa l’11,62%.

E’ importante ricordare che per raggiungere il quorum bisogna superare il 50% +1 e che si tratta di un referendum abrogativo, ossia votando «sì» si decide di eliminare il decreto, mentre apponendo la preferenza sul «no» si decide di fare tenere la legge in vigore.

Nella Capitale ha votato questa mattina il sindaco Gianni Alemanno, che ha scelto di esprimersi soltanto su uno dei quesiti referendari: «Ho ritirato solo la scheda sul grigia sul nucleare perchè ritengo che gli altri siano quesiti non chiari e non tali da permettere agli elettori di esprimere un giudizio corretto», ha detto il primo cittadino dopo aver votato, alle 9.30, nella sezione 1802 della scuola Cesare Nobili di via Bitossi.

Anche il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha votato e si è recato di prima mattina al seggio nel rione romano di Monti. Lunedì scorso, ai giornalisti ha dichiarato: «Sono un elettore che fa sempre il suo dovere».

Condividi questo post