Rientra in patria Cristiano Congiu, l’ufficiale ucciso in Afghanistan

Rientra in patria Cristiano Congiu, l’ufficiale ucciso in Afghanistan

La salma del militare italiano Cristiano Congiu è tornata in Italia.
Le spoglie sono giunte all’aereoporto di Ciampino questa mattina intorno alle 9.30.
Ad accogliere la salma il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta ed i vertici dell’Arma dei carabinieri.
La moglie di Congiu, in lacrime, si è chinata ad accarezzare più volte il cappello e poi la bandiera tricolore che avvolgeva la bara, prima di essere sostenuta da una psicologa.
Subito dopo il suono del «Silenzio» e gli onori militari resi dal Picchetto.
Dopo il rito militare, il carro funebre ha lasciato l’aeroporto di Ciampino diretto all’Istituto di medicina legale dove verrà effettuata l’autopsia.

Condividi questo post