Roma-Feyenoord, scontri tra tifosi

Roma-Feyenoord, scontri tra tifosi

Bottiglie rotte, lancio di fumogeni dentro pub e negozi. Campo de’ Fiori ieri è finita in ostaggio di mille hooligans del Feyenoord, il club olandese che stasera affronterà la Roma. Le bottiglie sono piovute anche contro i cordoni del reparto mobile, che ha reagito con cariche di alleggerimento: una lunga serata di guerriglia urbana con il fermo di una decina di teppisti.

Il caos però non era inaspettato, visto che il campanello d’allarme legato all’arrivo a Roma di seimila tifosi olandesi è scattato da giorni.

Ieri i vertici della Roma hanno anche un incontro con il questore per studiare le misure di sicurezza, visto che gli ultrà di Rotterdam arriveranno allo stadio in corteo. I cancelli saranno aperti tre ore prima del fischio d’inizio. Dalle 15 sarà attivo il punto di aggregazione di piazzale delle Canestre da dove gli olandesi saranno scortati in navetta fin dentro l’Olimpico per evitare contatti coi romanisti.

 

Condividi questo post