Si lancia sotto il treno alla stazione Casilina

Si lancia sotto il treno alla stazione Casilina

Un ragazzo di 25 anni si è lanciato sotto un treno alla stazione di Roma Casilina. Lo riferiscono alcuni testimoni. La circolazione ferroviaria è stata fortemente rallentata dalle 5.40, fra Roma Termini e Roma Casilina. I treni delle linee FL4 da e per i castelli, FL6 da e per Cassino, FL7 da e per Formia e FL8 da e per Nettuno subiranno ritardi e cancellazioni. «Dopo il nulla osta dell’autorità giudiziaria, dalle 9 la circolazione ferroviaria fra Termini e Casilina sta tornando progressivamente alla normalità. A Roma Casilina la circolazione è stata sospesa solo sui binari interessati dall’incidente. Sugli altri binari la circolazione è proseguita anche se con forti ritardi e limitazioni di percorso. Le linee interessate sono state la (FL4) dei Castelli, la (FL6) di Cassino, la (FL7) di Formia e la (FL8) di Nettuno. Trenitalia ha attivato, a rinforzo dei treni, un servizio con autobus sostitutivi nelle stazioni di Ciampino e di Campoleone. Gli effetti: 1 Intercity e 12 regionali hanno viaggiato con ritardi fino a 90 minuti, 16 regionali sono stati cancellati, 1 Intercity e 18 regionali sono stati limitati nel percorso, 2 Intercity hanno viaggiato sul percorso via Cassino». Così, in una nota, Trenitalia.

Le linee Roma Velletri, Roma Albano e Roma Frascati sono rimaste bloccate per alcune ore, con treni e centinaia di pendolari fermi alla stazione di Ciampino. I pullman sostitutivi inviati da Trenitalia sono stati insufficienti per trasportare i molti pendolari in quell’ora di punta. Alla stazione di Ciampino sono dovuti intervenire gli agenti della polizia ferroviaria e la polizia locale per sedare gli animi dei viaggiatori fermi allo scalo ferroviario. La ferrovia è poi stata riaperta in direzione Roma, dopo la rimozione della salma del ragazzo, ma ci sono ancora ritardi.

Condividi questo post