Stazione Termini, piano sicurezza

Stazione Termini, piano sicurezza

La stazione Termini è pronta a cambiare volto: barriere a dividere la zona dei binari da quella dello shopping e telecamere per sorvegliare ogni angolo della più grande struttura ferroviaria d’Italia.

Dentro la stazione furti e violenze, come spiega Ferrovie, “si sono drasticamente ridotte” grazie al lavoro della security interna e delle forze dell’ordine.

I controlli che da alcune settimane la protezione aziendale di Fs Italiane effettua in prossimità degli accessi ai treni, i frequenti “pattuglioni” organizzati dalla questura e le attività di prevenzione del commissariato Esquilino, della Polfer e dei carabinieri hanno ridotto il numero di episodi di microcriminalità all’interno dello scalo e nelle aree adiacenti. Gli unici episodi registrati sono riferibili alle attività illecite che, nonostante le numerose denunce, proseguono, condotte dai soliti personaggi provenienti per lo più da insediamenti e campi abusivi”.

Si attende (ma in questo caso siamo ancora entro le scadenze) anche il doppio via libera dei vigili del fuoco e della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per l’installazione delle barriere in stazione. Varchi che potranno essere attraversati soltanto da chi è in possesso di un biglietto valido.

Si lavora anche per sostituire gli impianti obsoleti o rotti e garantire un sistema di videosorveglianza efficiente.

Condividi questo post