Ucciso in Afghanistan ufficiale dei Carabinieri

Ucciso in Afghanistan ufficiale dei Carabinieri

Il tenente colonnello Cristiano Congiu, 50 anni di Roma, è stato ucciso con un colpo di arma da fuoco in Afghanistan, dove era in servizio come esperto antidroga.
Da una prima ricostruzione, Congiu, si trovava in una località della valle del Panjshir,insieme a due civili: un afgano e una donna americana.
Durante questo loro viaggio – stando alle informazioni finora apprese da fonti dell’Arma – hanno incrociato un gruppo di afgani. Uno di questi, un giovane, per motivi ancora imprecisati avrebbe afferrato la donna, sbattendola violentemente contro un muro. Il tenente colonnello Congiu ha fatto fuoco con la sua pistola, ferendo lievemente il ragazzo.
Gli altri afgani sono scappati e immediatamente ritornati insieme ad altri uomini armati.
E da lontano hanno sparato tre colpi di kalashnikov, uno dei quali ha centrato alla testa Congiu che è morto sul colpo.
Il Tenente ufficiale, lascia una compagna e la sua piccola bimba di soli cinque anni.

Condividi questo post