Wjcon make-up, impressioni ed acquisti

Wjcon make-up, impressioni ed acquisti

Wjcon make-up, una scoperta positiva.
L’anno scorso ero a Perugia per una gitarella fuori porta di qualche ora e trovai per caso in una via del centro di questa bellissima cittadina questo negozietto che attirò la mia attenzione.
A vederlo bene, così piccolo, così pieno di prodotti di ogni genere e visto il packaging nero pensavo fosse la Kiko, ma osservando bene lessi un altro nome: Wjcon make-up.
Immediatamente cominciai a provare di tutto, ma non essendo sola in gita, mi sbrigai e comprai un lucidalabbra dal finish ambrato (che possiedo ancora oggi, ideale per l’estate) e un rossetto fucsia (che ho terminato da tempo) cremoso e leggermente shimmer.
Chiesi alla commessa se il negozio in questione potesse mai giungere nella nostra Capitale, e lei mi disse 

Detto fatto, un pomeriggio ho trovato la Wjcon make-up!

Mi sono sbizzarita, ma non troppo, vista la poca conoscenza dei prodotti che avevo di fronte.

Come oggetto passpartout ho comprato i dischetti per togliere il trucco. Da una parte presentavano la zona liscia e dall’altra quella zigrinata. Un buon cotone, assicura una pulizia del viso approfondita.

Una terra che ha la caratteristica di possedere delle palline ambrate che cozzando tra loro rilasciano gradualmente un colore che varia dal mattone al pescato scuro. Particolarmente indicata d’estate, anche in inverno, dopo averla sfumata bene può rendere l’incarnato sano e vivido.

Gli ombretti che ho preso sono in totale sei: due singoli ed un quad.

Quelli singoli mi sono piaciuti al primo colpo d’occhio, il nero con le pagliuzze rosse è bellissimo, ideale per una serata rock o per uno smokey eyes very strong, il quad è indicatissimo da portare sempre in giro nel proprio beauty case in quanto possiede i tipici colori “da giorno”, tonalità che variano dal crema al marroncino, l’ultimo invece è un mix di verde-viola-argento, perfetto per creare un look da ballo.

Il finish di tutti gli ombretti è shimmer, a parte il marrone scuro del quad, non sono polverosi, ma risultano al tatto compatti e perfettamente utilizzabili sia asciutti che bagnati (con il Fix Puls della Mac il risultato è assicurato).

In ultimo parlo dell’eye-liner metal di colore viola. Non mi ha particolarmente colpito, in quanto lo scovolino è morbido e non adatto a coloro che sono alle prime armi e il colore deve essere passato due volte sulla palpebra in quanto la linea non è mai particolarmente precisa. Veramente un peccato, poichè il colore è veramente bellissimo. Io per evitare sbavature ho deciso di utilizzarlo con un pennello da eye-liner in maniera tale che il tratto venga perfetto e nitido, e fortunatamente ci sono riuscita; mi sarebbe davero dispiaciuto doverlo lasciare in un cassetto.

SODDISFAZIONE: 3 STELLE

PRODOTTI MENZIONATI:

Dischetti struccanti – 1,90 euro
Terra Mineral Beads n.2 – 5,90 euro
Eye Shadow Tiger Luxe n.403 – 3,90
Baked Eye Shadow (Wet and Dry) n.305 – 4,90
Baked Quad n.1 – 9,90
Glitter Eye Liner Viola metal – 4,90

Condividi questo post