Alcuni consigli per organizzare una festa di laurea da 110 e lode!

Alcuni consigli per organizzare una festa di laurea da 110 e lode!

Comunque sia andato il vostro percorso universitario, una volta discussa la tesi e annunciato il voto di laurea potete rilassarvi e tirare un sospiro di sollievo, anche questa è fatta. Anche se poi in realtà magari vi manca ancora la specialistica o avete l’ansia di dover iniziare a cercare un lavoro, non è ancora il momento di preoccuparsi, è quello delle celebrazioni.

In ogni caso, il giorno in cui ottenete il vostro voto di laurea segna la chiusura di un lungo e faticoso, che vi è costato lacrime e impegno e come tale va festeggiato. Ecco perché è tradizione organizzare piccoli aperitivi, pranzi o cene per ringraziare i parenti e gli amici (di solito in due occasioni diverse) di avervi accompagnato in questo importante giorno e supportato (e molte volte anche sopportato!) durante il cammino, spronandovi a non mollare mai.

Ovviamente i festeggiamenti vanno organizzati prima, bisogna stabilire quante persone invitare e in base a quello si deve scegliere un locale, che si adatti anche al tipo di festa che volete organizzare. Potreste organizzare un aperitivo con gli amici e un pranzo con i parenti il giorno dopo, oppure invece dell’aperitivo voi e i vostri amici potreste passare una serata scatenata in discoteca, in cui l’ideale è quello di prenotare un’area prive per riposarvi e chiacchierare un po’ dopo aver ballato tutta la notte. Se invece la vostra discussione è di mattina e non siete dei festaioli accaniti, potreste ripiegare su un pranzo post-laurea o un aperitivo alla luce del giorno invece che di sera. Per i golosi che vogliono risparmiare invece un’altra opzione potrebbe essere un’abbuffata di dolci con gli amici, specialmente se golosi come voi.

In ogni caso, se dopo la discussione decidete di andare direttamente a festeggiare, un buon consiglio può essere quello di scegliere un locale che sia abbastanza vicino alla vostra università, per non costringere i vostri cari, che hanno dovuto aspettare per ore che arrivasse il vostro turno per discutere la tesi, a dover attendere ulteriormente per poter mettere qualcosa sotto i denti. Intorno alle sedi universitarie, sia pubbliche che private, è pieno di localini carini in cui potersi sedere e mangiare e bere qualcosa. Senza contare che questo tipo di locali ha convenzioni speciali con gli studenti, come i ticket restaurant o gli sconti speciali per i possessori del tesserino di universitario. Soprattutto, queste strutture sono decisamente navigate ed esperte sull’organizzazione di feste di laurea e sapranno aiutarvi passo dopo passo, ricordandovi importanti dettagli che a voi potrebbero sfuggire.

Se siete studenti dell’università privata di Roma LUMSA (Libera Università Maria Santissima Assunta), probabilmente vi è già capitato di mangiare a La Dea Bendata, un locale che sorge a pochi passi dal Passetto (ovvero il muro che collega Città del Vaticano a Castel Sant’Angelo e che veniva usato dal Papa in tempi di guerra come via di fuga per sottrarsi alle ire dei propri nemici) e da Borgo Pio, ovvero l’area tra Castel Sant’Angelo e Via della Conciliazione. Come è facile immaginare, questo bar\pasticceria\tavola calda è anche molto vicino alla LUMSA e molti studenti trascorrono le loro pause pranzo lì (anche perché hanno sconti e ticket da utilizzare per mangiare spendendo pochissimo) o gustano alcuni dei loro meravigliosi dolci, freschi di laboratorio, mentre ripassano per un esame.

La Dea Bendata è il luogo perfetto per organizzare una festa di laurea poiché è sia un elegante ristorante bistrot che prepara piatti originali e buonissimi, sia una pasticceria e caffetteria famosa anche nel mondo del catering e dei grandi eventi. Per gli aperitivi è previsto anche un buffet no stop con prezzo fisso e drink a scelta. Gli ambienti interni ed esterni accolgono circa 70 persone a sedere, in una cornice magica e suggestiva come è il centro storico della Capitale.

Condividi questo post