A Roma il pene è ancora un tabù

A Roma il pene è ancora un tabù

Curiosando qua e là nei forum scopriamo che proprio come durante l’epoca Imperiale a Roma si cerca di capire quale sia la giusta dimensione del pene. Certo non si osanna più Priapo, nessuna statua fallica si trova nei giardini delle ville ma quasi tutti gli uomini una volta nella vita hanno verificato se fosse necessario allungare il pene.

Certo allungare il pene può essere sempre interessante ed importante specie se si frequentano palestre e luoghi dove gli uomini osservano le dimensioni ma se ci si pensa bene non tutti possono essere dotati di membro come i divi.
Che poi sarà poi così vero che esistono uomini dal pene importante ed immenso o nei film porno spesso e volentieri quel che conta è la camera da presa?

E poi sebbene nessuno se ne renda conto il pene è un tabù! Lo sa bene anche Rocco Siffredi che nonostante faccia l’attore in film porno e ne abbia all’attivo oltre 1700 ancora viene chiamato per posare nudo come mamma l’ha fatto per una testata tra le più note d’Europa.

La cosa ha stupito pure il pornodivo convinto che ormai nel 2016 si potesse parlare del fallo e delle sue dimensioni senza per forza andare in crisi. Ma non è così.

Secondo Rocco il nudo maschile continua a essere misterioso e osservato con una certa morbosità, difficile trovare chi posa nudo. Perchè?

Probabilmente perchè è raro trovare uomini che con tutta naturalezza siano capaci di posare nudi in serenità senza doversi vergognare del pene e delle sue misure. Eppure udite udite oltre il 90% degli italiani ha un pene di 13,60 cm dunque non così piccolo ma nemmeno così immenso come sembra. Misurarlo è difficile e spesso quando ci si incontra tra amici c’è chi riesce a mostrarlo più lungo con qualche piccola tattica chissà poi se è vero qual che si vede.
In ogni caso Rocco Siffredi è convinto che “L’organo maschile richiama l’idea del sesso e dell’animalità che è in ognuno di noi. Continua a imbarazzarci molto, ci mette a disagio, ma proprio per questo lo cerchiamo, lo desideriamo“.

Per ora però il fallo ha una carica erotica particolare, il mistero è proprio lì. Un organo capace di dare piacere persino contemporaneamente. Del fallo vanno orgogliosissimi gli uomini ma sono così pudichi che se ne vergognano, se ne vergognano persino davanti alla propria compagna. Strano vero? Sì nei momenti più intimi ecco che appare l’incubo dimensione del pene e a tutti piacerebbe averlo più lungo.

Il pene bisogna curarlo, bisogna amarli, coccolarlo e volergli bene così come è, allungarlo è possibile ma se lo si stimola ad avere una certa potenza sessuale, se lo si usa in modo attento allora ogni vergogna e timore può essere lasciato.

Condividi questo post