La sindaca Raggi in crisi nei sondaggi: 1 su 2 non la rivoterebbe

La sindaca Raggi in crisi nei sondaggi: 1 su 2 non la rivoterebbe

Comune di Roma, la sindaca Virginia Raggi in crisi nera nei sondaggi. Stando ad una rilevazione della società Izi, effettuata su un totale di 1048 interviste condotte tra il 3 ed il 6 marzo, ben il 70% dei cittadini romani dichiara infatti di non apprezzarne l’operato, a fronte di uno scarso 22% che invece continua a nutrire fiducia nel primo sindaco pentastellato della Capitale d’Italia. Ma c’è anche un altro dato importante che emerge dall’indagine: l’operato della Raggi perde consensi anche all’interno della stessa galassia grillina, che solo 9 mesi fa l’aveva portata ad un trionfo tanto largo, quanto storico. Ecco infatti che ben il 40% di chi allora votò la Raggi dichiara di non apprezzarne il lavoro, mentre il 52% dei suoi elettori della prima ora mostrano ancora fiducia nel sindaco. Si va invece assottigliando la percentuale di indecisi, segno che questi primi 9 mesi sono ormai più che sufficienti per dare un giudizio, che nella fattispecie generale, come detto, verte verso il negativo. Un altro dato che emerge dal sondaggio è che, se si rivotasse oggi, solo il 17,2% rivoterebbe la Raggi, a fronte del 35,2% registrato al primo turno delle elezioni comunali. Dato dunque dimezzato nel giro di soli 9 mesi. Come spiega l’ad della Izi, Giacomo Spaini, ”Chi a novembre, data della nostra ultima rilevazione, era ancora incerto e perciò determinato a concedere ancora tempo alla Raggi, oggi, di fronte a una città ancora sporca, piena di buche, coi trasporti mal funzionanti, le società che continuano a macinare debito e la paralisi nei municipi che penalizzano i servizi, ha perso la pazienza”. I fatti degli ultimi 4 mesi dunque, dall’arresto di Marra all’avviso di garanzia notificato alla Raggi, passando per le dimissioni di Berdini, hanno di certo nociuto al gradimento del Sindaco. In questo processo poi l’operazione -simpatia che i 5 stelle hanno cercato di attuare con l’accordo sullo stadio della Roma non ha portato evidentemente ad alcuna inversione di tendenza.

Condividi questo post